Chi siamo:

Dopo che il presidente del PKK, Abdullah Öcalan con un'azione illegale, sostenuta da una coalizione manovrata dai servizi segreti di vari Stati, finisce nelle mani della Turchia, sdegnati da tale mostruosità, da quest'azione contraria ad ogni norma del diritto internazionale, alcuni intellettuali ed organizzazioni del mondo civile e democratico hanno dato vita ad una iniziativa per la liberazione di Abdullah Öcalan. Nel Marzo 1999, con l'apertura di un ufficio di coordinamento centrale, sotto il nome di "Iniziativa Internazionale Libertà per Abdullah Öcalan - Pace in Kurdistan", questa Iniziativa ha intrapreso la sua attività.

Si considera una Iniziativa di pace multinazionale, che si batte per una soluzione civile e politica della questione kurda e per una pacifica convivenza tra turchi e kurdi. Anche dopo il suo arresto, Abdullah Öcalan è ritenuto per la gran parte della popolazione kurda l'indiscussa personalità guida. Pertanto ci appare realistico poter dire che la soluzione della questione kurda in Turchia è strettamente legata al destino del leader kurdo.

Molti kurdi vedono in lui il garante di un processo di pace e di democratizzazione, perciò per il caso Öcalan deve esservi una prospettiva di soluzione non troppo lontana nel tempo. Attraverso una decisa e costante attività, verso l'opinione pubblica internazionale, l'"Iniziativa Internazionale" vuole fornire il suo contributo. Pubblicazioni regolari, una ben equilibrata politica di pubbliche relazioni risultano essere la parte fondamentale del suo lavoro.

........